Amministrative. Alberti (Fds): “Roma non si può cambiare con l’Udc”

E’ in corso una manovra politica volta a restaurare vecchi equilibri. A fronte delle voci insistenti che indicano, nonostante le sue smentite, nel ministro Riccardi un possibile candidato a Sindaco di Roma di un centro sinistra allargato al terzo polo, come Federazione della Sinistra intendiamo chiarire sin d’ora che questa eventualità non potrà vedere il nostro appoggio, né la Federazione della Sinistra potrebbe partecipare ad una siffatta coalizione con altri candidati”. E’ quanto afferma il portavoce romano della federazione della Sinistra, Fabio Alberti.
“Roma, dopo i disastri del governo della destra, ha bisogno di una svolta radicale che la liberi da quei poteri che la tengono imprigionata da anni. Questo si può fare solo recidendo i legami tra politica e poteri forti, soprattutto quelli della rendita. E’ sin troppo evidente che,  ipotizzare un Governo di Roma che includa i principali fautori del “piano casa”, rende tutto ciò impossibile. I poteri con cui allearsi sono invece quelli dei cittadini, della società civile, della sinistra diffusa romana”.
“Come Federazione della Sinistra – conclude – ribadiamo la disponibilità  a discutere con tutte le forze del centro sinistra nel merito di un programma di cambiamento reale per battere le destre e costruire un’alternativa nella nostra città nella chiarezza delle alleanze politiche”.

Annunci