Grandi Opere. Alberti (Fds): “Lettera di Alemanno a Monti: il lupo perde il pelo ma non il vizio”

“Naufragata la Formula1, bocciate le Olimpiadi, Alemanno rilancia nelle stessa, sbagliata direzione. Grandi opere come volano dello sviluppo… e degli affari.

Raddoppio dell’aeroporto e Metro C sono ora i cavalli di battaglia suoi e dei suoi compagni di merenda. E annuncia una lettera al governo alla ricerca di complicità. Ma queste opere sono sbagliate”. E’ quanto afferma il portavoce romano della Federazione della Sinistra, Fabio Alberti.

“I comitati dei cittadini di Fiumicino – prosegue Alberti – hanno già da tempo dimostrato che per aumentare la capacità dell’aeroporto non c’è bisogno di sottrarre all’agricoltura e di cementificare altri 1700 ettari di verde protetto, tra l’altro pagandoli a Benetton il triplo di quanto li aveva acquistati. Basta investire in tecnologia come hanno già fatto tutti i grandi aeroporti.

La Corte dei Conti ha già bocciato l’illogico e costosissimo attraversamento del centro storico con la linea C. Roma ha bisogno di altro. Ad esempio – conclude – di un piano di riconversione energetica della città, il rilancio dell’edilizia popolare, il recupero delle periferie, una rete di trasporto di superficie estesa a tutta la città.”.

Annunci