Metro C. Alberti (Fds): “Costi triplicati, il Comune faccia un passo indietro”

“Non era difficile, ma siamo stati buoni profeti. Come prevedibile l’ipotesi di attraversamento del centro storico con una nuova linea di metropolitana era una follia. Costi enormi non giustificati dall’utilità dell’opera. Ora la Corte dei Conti ci dà ragione. Tra arbitrati, lievitazione dei costi e lucrose prebende distribuite ad una pletora di esperti e consulenti, il costo finale della metro C sarà oltre 5 miliardi, il triplo di quello previsto”. Lo rende noto il portavoce romano della Fds, Fabio Alberti.
“Il Comune di Roma – prosegue – deve rispondere ai rilevi previsti dalla Corte dei Conti: dia un segno di buon senso e comunichi la rinuncia all’opera. La metro C si fermi a S. Giovanni e si rinunci all’attraversamento del centro storico. Si investa invece  – conclude Alberti – nella realizzazione di una rete cittadina di corsie protette e strade riservate per i bus, nella chiusura dell’anello ferroviario, nelle metropolitane leggere di superficie in periferia”.

Annunci