Decreto Roma Capitale. Alberti (Fds): “Pd e Idv si oppongano in bicamerale”

“Nella giornata di domani la commissione bicamerale sul federalismo dovrebbe licenziare il testo del decreto su Roma Capitale. E’ un decreto che non va”. E’ quanto afferma il portavoce della federazione della Sinistra di Roma, Fabio Alberti.

“Il punto centrale che resta inevaso – prosegue – è quello del rapporto del Comune con l’area vasta di cui Roma è parte non più separabile. Non esiste più ormai una politica di piano che possa essere costretta nella ridotta dimensione degli attuali confini comunali, né la politica dei trasporti, né quella abitativa, né quella delle reti di servizi pubblici, né quella degli insediamenti produttivi, e si potrebbe continuare. La storica mancanza di pianificazione di area vasta ha già fatto enormi danni, per correggere i quali occorreranno ingenti risorse e molto tempo. Ulteriori danni irreversibili verranno fatti se nascerà un mostro autistico con superpoteri come quello che si prefigura.

Se il decreto sarà approvato come sembra, senza l’istituzione della Città Metropolitana, esso diventerà una cintura di contenzione ed un ostacolo alla sua realizzazione. Meglio allora fermare tutto”.

“E’ quanto ho chiesto stamattina in una lettera ai segretari romani di Pd e Idv – conclude Alberti –  affinché chiedano ai parlamentari in commissione bicamerale di opporsi alla approvazione del decreto”.

Annunci