Vendita Acea. Alberti (Fds Roma): “Consiglio comunale convocato illegittimamente a porte chiuse”

“Il Consiglio comunale di Roma, convocato in seduta odierna per proseguire la discussione sulla vendita del pacchetto azionario Acea, si è tenuto illegittimamente a porte chiuse e altrettanto illegittimamente il presidente dell’Aula, Pomarici, ha notificato a 13 attivisti del movimento per l’acqua il divieto a seguire le sedute consiliari fino a tre mesi. E’ evidente che la seduta odierna è illegittima, come illegittime sono le decisioni che prenderà a porte chiuse. Riteniamo che il presidente del Consiglio comunale abbia ampiamente valicato le sue prerogative e per questo ci attendiamo le sue dimissioni. Non siamo in Cile ma in una repubblica democratica e per legge le sedute consiliari sono aperte al pubblico”. E’ quanto afferma Fabio Alberti, portavoce della Fds Roma.

Annunci