Cultura. Alberti (Fds): “Intervento pubblico per scongiurare la chiusura delle sale cinematografiche”

“Il continuo stillicidio di chiusure di sale cinematografiche, teatri e spazi culturali per far posto a bingo e supermarket sta impoverendo Roma in modo insopportabile.  E’ evidente che le cosiddette norme ‘Nuovo cinema paradiso’ non sono sufficienti a proteggere la dotazione di spazi culturali della nostra città.
Occorre, anche per questo, rimettere mano al piano regolatore generale e alle sue norme tecniche di attuazione per vincolare la destinazione d’uso dei locali già adibiti ad attività culturali e di spettacolo.
Non si può, nello stesso tempo, continuare ad affidarsi al solo mercato: se questo non è in grado di garantire la permanenza degli spazi culturali occorre un intervento pubblico, anche con l’acquisizione delle sale e con l’utilizzo del patrimonio dismesso dall’ Atac e dall’Ama, per creare una rete pubblica, gestita con la società civile, dei luoghi della socialità e della cultura”.E’ quanto afferma il segretario romano della Federazione della Sinistra, Fabio Alberti.

Annunci