Emergenza freddo: Destinare ai senza fissa dimora edifici pubblici inutilizzati

 Arriva l’emergenza freddo ma i senza fissa dimora non votano. Sarà per questo che, a loro, sono destinati solo scantinati e sottopassaggi. Le istituzioni, invece, a fronte di un patrimonio immobiliare enorme e inutilizzato, potrebbero rispondere all’emergenza mettendo subito disposizione le caserme dismesse e più in generale i tanti edifici pubblici in disuso. Si preferisce invece nascondere il problema sotto terra per continuare a mercificare le proprietà immobiliari pubbliche, destinandole agli speculatori che sapranno ricompensare al momento del voto.  Anche per questo serve una rivoluzione civile.

Annunci