Tutti potenziali bersagli: il 25 aprile fiori per le vittime della discriminazione.

Questa mattina al termine della manifestazione per la commemorazione della Liberazione i candidati al Consiglio comunale della coalizione per Sandro Medici sindaco (Rifondazione/Sinistra per Roma, Repubblica Romana e #Romapirata) hanno deposto un fiore al monumento “Tutti potenziali bersagli” in piazzale Ostiense, aprendo così, nel segno dell’impegno antifascista e contro la discriminazione, la campagna elettorale.
“I nostri candidati sono tutti qui, con i partigiani  – ha dichiarato il segretario di Rifondazione Comunista, Fabio Alberti – dove sono i grillini? E’ preoccupante che abbiano deciso di non partecipare.”
“Questo monumento, che ricorda le persecuzioni nazifasciste nei confronti di ebrei, nomadi, antifascisti, immigrati e omosessuali, è nato per iniziativa popolare ed è stato abbandonato a se stesso dal comune di Roma.  – ha aggiunto  Alberti – La nuova amministrazione capitolina antifascista ne dovrà curare la sistemazione definitiva.”
Annunci