Libia. A che gioco giochiamo?

Libia. A che gioco giochiamo?

Alla vigilia della conferenza internazionale sulla Libia che si tiene oggi a Roma (e a tre giorni dalla possibile firma dell’accordo di pace tra i due governi  libici) un fatto ci ricorda che su quel tavolo c’è più di una agenda. C’è la competizione tra fazioni libiche per il controllo del paese (e del petrolio), c’è la competizione per l’egemonia tra Turchia, Arabia Saudita e Qatar, ma c’è anche la riaperta “Questione d’Oriente”[1].

Continua a leggere “Libia. A che gioco giochiamo?”

La “Questione d’Oriente”, l’”Infelicità araba” e il Daesh

La “Questione d’Oriente”, l’”Infelicità araba” e il Daesh

La “Questione d’Oriente”, l’”Infelicità araba” e il Daesh

 

Oriente, questione d’ Complesso dei problemi politici internazionali aperti dalla progressiva decadenza dell’impero ottomano. La questione d’O. interessò le cancellerie europee dalla fine del sec. 17°, dopo la sconfitta dell’esercito turco a Vienna (1683). L’impero ottomano divenne oggetto delle ambizioni delle potenze occidentali.” (Dizionario di storia, Enciclopedia Treccani )

 L’infelicità araba ha questo di particolare: la provano quelli che altrove parrebbero risparmiati, e ha a che fare, più che con i dati, con le percezioni e con i sentimenti”Samir Kassir

Continua a leggere “La “Questione d’Oriente”, l’”Infelicità araba” e il Daesh”

Troppo facile prendersela con gli scafisti

Troppo facile prendersela con gli scafisti

Da un minuto dopo l’ennesima strage in mare abbiamo assistito ad uno scaricabarile sugli scafisti. Ma se le cause della fuga di uomini e donne dall’Africa sono la fame e la guerra, e se fuggire è dichiarato fuorilegge, allora gli scafisti non sono che gli ultimi di una lunga teoria di responsabili.

Continua a leggere “Troppo facile prendersela con gli scafisti”

La conquista di Mosul è la conseguenza dell’invasione americana dell’Iraq

La conquista di Mosul è la conseguenza dell’invasione americana dell’Iraq

In Iraq siamo al caos più assoluto. Che idea ti sei fatto, e quali sviluppi potrebbero esserci?
Impossibile riuscire a fare delle previsioni. Si può, al più, ragionare su alcuni scenari. Da una parte quello a cui stiamo assistendo è la conseguenza diretta dell’invasione del 2003 da parte degli Usa, e il tipo di gestione che fu sviluppata, tutta incentrata sulla coltivazione del settarismo. Da un altro punto di vista sembra proprio all’opera la teoria del caos costruttivo, propria di un certo pensiero liberal che quindi vede in questa fase sviluppi funzionali al proprio disegno.
Continua a leggere “La conquista di Mosul è la conseguenza dell’invasione americana dell’Iraq”